AVVISO . Evento Ottobre 2018 – OCDPC n. 558 del 15/11/2018. Indicazione per la stima delle risorse occorrenti delle prime misure di sostegno ai privati ed alle imprese,

 

La Regione Toscana ha comunicato che il Dipartimento di Protezione Civile , con nota del 1/12/2018, ha avviato la stima delle risorse necessarie per l’applicazione delle prime misure di sostegno ai privati ed alle imprese, di cui all’art. 3 comma 3 della OCDPC n. 558 del 15/11/2018 a seguito dell’evento dello scorso Ottobre.

L’art. 3 comma 3 della OCDPC n. 558 del 15/11/2018 prevede testualmente i seguenti criteri e massimali

a)per attivare le prime misure economiche di immediato sostegno al tessuto sociale nei confronti dei nuclei familiari la cui abitazione principale, abituale e continuativa risulti compromessa, a causa degli eventi in rassegna,nella sua integrità funzionale,nel limite massimo di euro 5.000,00;

  1. b) per l’immediata ripresa delle attività economiche e produttive sulla base di apposita relazione tecnica contenente la descrizione delle spesa tal fine necessarie, nel limite massimo di euro 20.000,00.

Sono pertanto stati predisposti i sottoelencati moduli per presentare la domanda di contributo , sia di privati che di attività economiche e produttive:

  • Modello B – Domanda di contributo per immediata ripresa delle attività economiche e produttive
  • Modello C – Domanda di contributo per immediato sostegno alla popolazione

Si richiama quanto espresso nella circolare del Capo Dipartimento per quanto necessario allo svolgimento della procedura, ed in attesa della ordinanza del Commissario, si ritiene opportuno precisare che:

     se la domanda di contributo viene formulata da privati che già beneficiano di contributo per l’autonoma sistemazione, la concessione del “contributo per l’immediato sostegno”, che ricordiamo è nel limite massimo di 5.000 €, implica dalla stessa data della concessione l’annullamento del contributo per l’autonoma sistemazione;

     l’attuale procedura di contributo “di immediato sostegno alla popolazione” e “immediata ripresa delle attività economiche e produttive” non è la procedura di ricognizione dei fabbisogni per il ripristino delle infrastrutture pubbliche e private nonché dei danni subiti da attività economiche e produttive, dai beni culturali e paesaggistici, cosiddetta FASE II, conosciuta perché già attivata per altri eventi in passato. Le due procedure sono quindi distinte e separate e sarà quindi possibile anche per chi non fa domanda di contributo adesso, presentare, la scheda o domanda di contributo in fase II, se tale fase sarà attivata. In ogni caso il contributo ottenuto in questa procedura sia per l”immediato sostegno” che per “l’immediata ripresa” – valore massimo rispettivamente di 5.000 e 20.000 euro – sarà decurtato dall’eventuale contributo riconosciuto nella fase II. Non è stato precisato se quanto indicato nelle suddette schede B e C relative all’“di immediato sostegno alla popolazione” e all’“immediata ripresa delle attività economiche e produttive”, sarà preso a riferimento e/o vincolante nella successiva procedura di ricognizione dei fabbisogni.

     le domande dovranno essere debitamente sottoscritte dal richiedente e ai fini dell’effettiva erogazione del contributo i soggetti beneficiari dovranno presentare al Commissario (o ai soggetti attuatori se saranno individuati), le attestazioni di spesa sostenuta.

     i contributi devono essere finalizzati al recupero della funzionalità della abitazione principale, abituale e continuativa, e non sono accoglibili richieste per fabbricati in tutto o in parte realizzati in maniera difforme dalle vigenti disposizioni urbanistiche e comunque dalla normativa in materia e/o non accatastati.

Il Modulo , debitamente compilato e sottoscritto in ogni sua parte, per i Beni danneggiati ubicati nel territorio comunale di Castelnuovo di Garfagnana,  dovranno pervenire  al Protocollo del Comune di Castelnuovo di Garfagnana

entro e non oltre le ore 17,00 del giorno Giovedì 13 Dicembre p.v. :

al fine di poter trasmettere i dati richiesti alla Provincia di Lucca entro la scadenza comunicata.

I Moduli sono disponibili:

Per ogni eventuale informazione :

Ufficio Tecnico Comunale – Settore Lavori Pubblici, Protezione Civile

Geom. Vincenzo Suffredini Tel. 0583.6448311

Avviso 6.12.2018

MODELLO B

MODULO C

circolare Capo DPC

 

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

I commenti sono chiusi